Calenda vuole aggregare ma poi litiga con Renzi, falsa partenza per la fase due di Azione
in ,

Calenda vuole aggregare ma poi litiga con Renzi, falsa partenza per la fase due di Azione

Calenda vuole aggregare ma poi litiga con Renzi, falsa partenza per la fase due di Azione

La matassa del cosiddetto “centro” di cui tutti parlano ma ancora non esiste, comincia a definirsi. Negandosi. Carlo Calenda, uno dei possibili protagonisti di questo spazio politico, decide infatti di fare le sue mosse. Di farle da solo. Anche se offre la “sua” Azione nelle vesti di “polo aggregatore” in chiave europeista che sappia «andare oltre la frattura bipolarista degli ultimi trent’anni che ha bloccato il paese e abbia un’agenda sui fatti e con poca, anzi nulla ideologia». Ben venga chi ci sta: Italia viva e +Europa «con cui abbiamo fatto un ottimo lavoro fruttuoso, sinergico e positivo nella campagna per Roma».

Benvenuti anche Letta e Forza Italia. Chiunque ha capito «quello che è successo con la lista Calenda sindaco e cosa significa quel 20% di voti:…

Leggi su www.ilriformista.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0