Certificato per l’interruzione volontaria di gravidanza: un gruppo di medici organizza videoconsulti contro ritardi e obiettori
in ,

Certificato per l’interruzione volontaria di gravidanza: un gruppo di medici organizza videoconsulti contro ritardi e obiettori

Certificato per l’interruzione volontaria di gravidanza: un gruppo di medici organizza videoconsulti contro ritardi e obiettori

Per abortire entro i primi 90 giorni è necessario che un medico attesti con un documento sia lo stato di gravidanza che la volontà della donna di abortire. Durante il colloquio nel quale viene redatto questo documento, il medico o la medica prende visione del test di gravidanza (vanno bene sia il test delle urine che si compra in farmacia sia l’esame del sangue che misura le Beta hCG) e si informa sulla situazione clinica, sociale, economica e psichica della donna, come previsto dalla legge 194/78. Se necessario, il medico può indicare sul documento che l’intervento abortivo deve essere effettuato con urgenza, evitando così alla donna di aspettare 7 giorni prima di rivolgersi in ospedale – sempre in base alla legge 194.

La procedura è entrata nell’uso corrente come…

Leggi su www.ilfattoquotidiano.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0