Coronavirus, sui vaccini agli under 15 il Regno Unito ci dà ragione: serve un approccio precauzionale
in ,

Coronavirus, sui vaccini agli under 15 il Regno Unito ci dà ragione: serve un approccio precauzionale

Coronavirus, sui vaccini agli under 15 il Regno Unito ci dà ragione: serve un approccio precauzionale

di Sara Gandini (epidemiologa/biostatistica) e Remo Bassini (giornalista e scrittore)

No alla vaccinazione per bambini e adolescenti, a meno che non siano soggetti a rischio: dopo la Germania, anche gli esperti del governo inglese arrivano alla stessa conclusione. Infatti, secondo il Comitato congiunto per le vaccinazioni e le immunizzazioni (Jcvi) “i benefici della vaccinazione Coronavirus-19 non superano i potenziali rischi”. Il Jcvi consiglia però il vaccino Pfizer ai bambini fragili, e precisamente “a bambini dai 12 ai 15 anni con gravi neurodisabilità, sindrome di Down, immunosoppressione e fdifficoltà di apprendimento multiple o gravi”.

La Jcvi raccomanda il vaccino anche ai bambini e ai giovani dai 12 ai 17 anni che vivono con una persona immunosoppressa. Questo per…

Leggi su www.ilfattoquotidiano.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0