Covid, in Trentino stop agli screening periodici per gli operatori sanitari vaccinati. Ma per il Ministero i test vanno mantenuti
in ,

Covid, in Trentino stop agli screening periodici per gli operatori sanitari vaccinati. Ma per il Ministero i test vanno mantenuti



In Trentino tutti coloro che lavorano nella sanità pubblica e privata (ma anche gli altri cittadini) che siano stati vaccinati contro il Covid-19 non saranno più sottoposti agli screening periodici, a meno che non si manifesti qualche sintomo del morbo. La decisione è contenuta in una nota che il dirigente generale Giancarlo Ruscitti ha inviato ai vertici di tutte le strutture sanitarie. Ma le indicazioni che vengono dalla Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute sono diverse, visto che partono dall’ipotesi che il vaccino non dia una garanzia totale, ma solo percentuale di immunità. E quindi gli screening andrebbero effettuati, per evitare che qualche vaccinato diventi a sua insaputa un veicolo di diffusione del Coronavirus.

Chi ha ragione? Ecco cosa scrive Ruscitti. L’avvio delle vaccinazioni “consente di modificare la strategia di sanità pubblica sin qui adottata nell’ambito degli screening per la ricerca di SARS-CoV-2 su operatori…


Leggi su Coronavirus – Il Fatto Quotidiano

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0