De Carli insiste nel sostenere che i crimini sarebbero "libertà" e che la libertà è un crimine
in ,

De Carli insiste nel sostenere che i crimini sarebbero "libertà" e che la libertà è un crimine

De Carli insiste nel sostenere che i crimini sarebbero "libertà" e che la libertà è un crimine
L’adinolfiniano Mirko De Carli ha un po’ rotto col suo sostenere che l’odio omofobico sarebbe “libertà di pensiero” solo perché a lui pare andar bene che ci siano fascisti che aggrediscono i gay per strada. Eppure lui si dice convinto di quella sua teoria, vantandosene pubblicamente:

E mentre dice che l’odio sarebbe “libertà di pensiero”, si inventa pure che riconoscere ad un malato di SLA il diritto di morire con dignità significherebbe “ammazzare” la gente:

Quindi i crimini d’odio vanno bene e i diritti riconosciuti dalla Corte Costituzionale no? La discriminante dovrebbe essere il fatto che lui vuole che gli altri siano obbligati a fare quello che dice lui?

Ma dato che noi restiamo la sua ossessione, il signorinello scrive:

Ovviamente lui non ha… [Leggi…

Leggi su www.gayburg.com

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0