Di Maio lascia il M5s: da “uno vale uno” a “uno non vale l’altro”
in

Di Maio lascia il M5s: da “uno vale uno” a “uno non vale l’altro”

Di Maio lascia il M5s: da “uno vale uno” a “uno non vale l’altro”

Sono bastati meno di cinque anni di vero potere per rivelare al popolo italiano la vera matrice del Movimento cinque stelle. Dovevano aprire il parlamento come una scatoletta di tonno e invece si sono incollati alle poltrone appena hanno raggiunto il loro vero obiettivo. Con Di Maio che lascia il M5s si compie il vero destino della creatura di Grillo e Casaleggio. Una parabola su cui in pochi scommettevano a inizio legislatura ma che invece ha dato ragione a tutti i critici della prima ora.

Erano riusciti a convincere milioni di italiani con la retorica dell’“uno vale uno” e della lotta alla “casta”. Ma non hanno potuto fare nulla quando coloro che componevano quella che era una scatola vuota, senza ideali, si sono rivelati e hanno svelato i loro veri piani. “Né di…

Leggi su www.optimagazine.com

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0