Disabili, con il Coronavirus sul Freccia Rossa un solo posto a convoglio per chi è in carrozzina. E pianificare il viaggio diventa un’odissea
in ,

Disabili, con il Coronavirus sul Freccia Rossa un solo posto a convoglio per chi è in carrozzina. E pianificare il viaggio diventa un’odissea

Disabili, con il Coronavirus sul Freccia Rossa un solo posto a convoglio per chi è in carrozzina. E pianificare il viaggio diventa un’odissea

“Oggi, volendo viaggiare con un treno per Roma alle 16.25, mi sono sentito rispondere che non lo potevo prendere perché c’era già un disabile. Alla mia contestazione mi è stato risposto che sui Freccia Rossa ci sono solamente due poltrone per noi disabili e che ora, a causa del Coronavirus il posto è stato ridotto a uno. I disabili non hanno diritto a salire su un treno liberamente, senza dover concordare la trasferta con la Sala Blu giorni prima. E pur facendolo non serve”.

A scrivere queste parole sulla pagina Facebook Disabile Autonomo è Giovanni Meucci, cinquant’anni, professore di storia, scienze della comunicazione e teatro all’istituto Marsilio Ficino di Figline Valdarno e membro della comunità di San Leonino. Giovanni, dalla nascita ha dovuto lottare con la…

Leggi su www.ilfattoquotidiano.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0