Dopo l’annuncio di mobilitazione
in

Dopo l’annuncio di mobilitazione

Dopo l’annuncio di mobilitazione

Il giorno stesso in cui il presidente russo Vladimir Putin annuncia la mobilitazione parziale di 300 mila riservisti a sostegno dell’operazione militare in Ucraina, il suo ministro degli Esteri Sergej Lavrov è a New York per il Consiglio di sicurezza Onu, e il Cremlino rilascia 255 prigionieri di guerra, tra cui dieci mercenari americani, inglesi e di altri paesi stranieri, alcuni dei quali già condannati a morte. A conferma che alla vigilia dell’inizio dei referendum indetti nelle repubbliche indipendentiste filorusse di Donetsk e Lugansk, e nei territori occupati di Kherson e Zaporizhzhia — referendum dall’esito scontato che porterebbero all’annessione di queste regioni dell’Ucraina sudorientale alla Federazione russa — lo spazio per una trattativa tra Mosca e…

Leggi su www.oggi.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0