Gabriel Garko dopo il coming out: “Non ho più paura di essere vero”
in , ,

Gabriel Garko dopo il coming out: “Non ho più paura di essere vero”

Dopo sette anni di assenza dai teleschermi, Gabriel Garko è finalmente tornato sul piccolo schermo con la “Se potessi dirti addio”, e in occasione di ciò ha rilasciato un'intervista al settimanale Chi. L'attore ha parlato della sua serenità raggiunta dopo aver fatto coming out nella casa del Vip, dove è entrato come ospite per Rosalinda Cannavò.

Garko ha sottolineato l'importanza della libertà di ogni individuo nel fare ciò che ritiene migliore per sé: “Non ho più paura di essere vero. Ora sono sereno, che è più di essere felice, perché la felicità è passeggera, mentre la serenità è a lungo termine”. Durante questi anni di pausa dal mondo dello spettacolo, l'attore ha avuto modo di crescere e conoscere meglio se stesso, acquisendo sicurezza e centratura.

La rivelazione del suo orientamento sessuale è stata del tutto inaspettata, considerando il suo passato di legami con diverse donne del mondo dello spettacolo. Riguardo alla scelta di farlo all'interno del Vip, Garko ha affermato: “Devo confessare che l'ho fatto per me stesso, non per gli altri. Se fai una cosa con l'idea di essere un modello per gli altri diventi esibizionista, se la fai per te stesso è un sentimento puro”.

Parlando del concetto di normalità, l'attore ha dichiarato che è una cosa stupida da considerare. Inoltre, ha svelato alcuni dettagli sul suo libro “Il giardino del tiglio” in cui affronta tematiche che molte persone preferiscono ignorare e su cui è tabù parlare, come il rifiuto della sessualità degli altri. Secondo Garko, è arrivato il momento di smettere di demonizzare la diversità e accettare le persone per quello che sono.

Infine, l'attore ha dedicato un pensiero alla sua ex fidanzata Rosalinda Cannavò, che aspetta il suo primo figlio con Andrea Zenga, incontrato proprio durante l'edizione del Grande Fratello Vip in cui Gabriel ha fatto coming out. “Le voglio molto bene e sono felice che diventi mamma”, ha concluso Garko augurandole il meglio.

Il ritorno di Gabriel Garko sul piccolo schermo dopo tanto tempo è sicuramente un motivo di gioia per i suoi fan, che potranno rivedere l'attore in una nuova veste e apprezzare il suo coraggio nel fare coming out pubblicamente. La sua serenità raggiunta sarà sicuramente fonte di ispirazione per molte persone che si trovano ancora in momenti di incertezza riguardo alla propria identità e orientamento sessuale. Con le sue parole, Garko ha dimostrato che essere se stessi è un dono prezioso che dovrebbe essere coltivato senza paura e senza l'oppressione del giudizio altrui.

Inoltre, l'attore ha sottolineato l'importanza di accettare la diversità e smettere di demonizzare ciò che non rientra nei canoni della cosiddetta “normalità”. Il suo libro “Il giardino del tiglio” sarà un'opportunità per far riflettere il pubblico su tematiche ancora troppo spesso trascurate, aprendo una discussione necessaria sul rispetto delle diversità e dei diritti di ognuno.

Gabriel Garko ha dimostrato di essere un esempio di coraggio e autenticità, sia nella sua vita personale che professionale. Il suo ritorno sulle scene sarà sicuramente seguito con attenzione e interesse, nella speranza che la sua esperienza possa aiutare a creare una società più inclusiva e aperta verso la diversità. Auguriamo a Gabriel Garko il meglio per il suo futuro e di poter continuare a portare avanti il suo messaggio di libertà e autenticità con la stessa forza e determinazione di sempre.

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0