Gabriele Muccino critica i David di Donatello e "Favolacce"
in

Gabriele Muccino critica i David di Donatello e "Favolacce"



 

 

Tutto ha avuto inizio dal polemico tweet del regista romano: “Diciamocelo, cari Giurati del PremiDavid: questa ennesima volta (è dal 2003 che snobbate il mio lavoro), l’avete fatta grossa. A perdere non sono io, ma la vostra credibilità, smarrita peraltro da tempo”. “Gli anni più belli” ha ricevuto solo due nomination ai David 2021: a Micaela Ramazzotti, in lista come miglior attrice protagonista, e a in corsa per la miglior colonna sonora. 

 

Non è la prima volta che il regista romano si sfoga contro i giurati dei David: due anni fa li aveva già criticati dopo le tre candidature minori per il suo “A casa tutti bene”, maggior incasso italiano del 2018. “Il film meritava assai di più e dispiace doverlo scrivere. Ancor di più dispiace doverlo pensare, perché non capita sempre, ad ogni film che si realizzi, di essere così sicuri del proprio lavoro. Non sono presuntuoso, anche se sono certo che ora lo penserete categoricamente”,…


Leggi su Tgcom24

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0