Giorgetti: “Procedura di infrazione Ue prevista. Tagli? Valuteremo quali misure sono utili”
in ,

Giorgetti: “Procedura di infrazione Ue prevista. Tagli? Valuteremo quali misure sono utili”

Giorgetti: “Procedura di infrazione Ue prevista. Tagli? Valuteremo quali misure sono utili”


YouTube video


A margine della presentazione del rapporto dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio (Upb), il ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti commenta l'apertura della procedura di infrazione per deficit eccessivo da parte dell'Unione europea nei confronti dell'Italia – dopo l'attivazione delle nuove regole sul patto di stabilità – e le possibili conseguenze sulla economica del nostro Paese. Secondo le stime proprio dell'Upb, per la correzione dei conti richiesta dalla Ue e la conferma delle misure dell'ultima legge di bilancio, al governo potrebbero servire nella prossima manovra oltre 30 miliardi. In questo contesto, inoltre, nei prossimi anni Giorgetti dovrebbe trovare anche le risorse per attivare i Livelli Essenziali di Prestazione (Lep), necessari per rendere concreta la legge sull'autonomia differenziata appena varata dal parlamento. A questo proposito, il ministro dice: “L'autonomia valorizza il principio di responsabilità. Ci saranno soldi in più per gli amministratori meritevoli e in meno per quelli che non lo meritano”.

https://youmedia.fanpage.it/video/al/ZnLFeuSwS59Ji5sR
la procedura di infrazione non è notizia era ampiamente prevista abbiamo un percorso che abbiamo avviato dall'inizio del governo di responsabilità finanza pubblica sostenibile che è apprezzata dai mercati dalle istituzioni europee andremo avanti così per ministro di questi 20 miliardi che calcola l' PB che servirebbero solo per confermare le misure dell'anno scorso a Qualcosa bisognerà rinunciare questo possiamo dire e vedremo come ho detto nell'intervento bisogna essere molto selettivi Bisogna vedere le di privilegiare quelli che sono gli interventi e le politiche più utili e e valutare anche quelle che sono meno utili il Governo è ben consapevole che nel contesto in cui ci troviamo è necessario mantenere un approccio responsabile nella programmazione nella gestione della di bilancio lo scenario tendenziale finanza pubblica delineato dal Def mostra la volontà del governo di riportare la politica di bilancio verso una gestione normale compatibile con le nuove regole di bilancio europee su una procedura di infrazione servirà una manovra correttiva per adeguarsi allo sforzo fiscale chiesto dalla Ue Beh diciamo la procedura di infrazione una notizia era ampiamente prevista d'altronde con il boom di deficit indotto diciamo dalle misure eccezionali non potevamo certo pensare di stare 100 3% abbiamo un percorso che abbiamo avviato dall'inizio del governo di di responsabilità finanza pubblica sostenibile che è apprezzata dai mercati dalle istituzioni europee andremo avanti così Quindi non è niente di sorprendente per evidenti ragioni di sostenibilità dobbiamo ponderare in maniera molto attenta le risorse da destinare alle singole politiche pubbliche valutandone G impatti ritengo necessario che il percorso di aggiustamento che si andrà a definire nel piano strutturale di bilancio su cui stiamo lavorando dovrà consentire di fornire il necessario supporto alla crescita e al sostegno dei R di lavoro però am ministro di questi 20 miliardi che calcola l' PB che servirebbero solo per confermare le misure dell'anno scorso a Qualcosa bisognerà rinunciare questo possiamo dire e vedremo come ho detto nell'intervento bisogna essere molto selettivi Bisogna vedere le di privilegiare quelli che sono gli interventi le politiche più utili e e valutare anche quelle che sono meno utili quindi è un grande lavoro che ci diciamo così nei prossimi mesi dovremmo fare il Tago del cio fiscale sarà rinnovato l'ho detto e lo ribadisco che tra tutte le misure in cui si discute Questa è un m Cioè è un impegno assolutamente inderogabile che è la prima cosa che dobbiamo assicurare La confermeremo ministro la confer anche in Def i deficit sono quelli che abbiamo indicato nella nadef del e che intendiamo assolutamente rispettare sull'autonomia in questo contesto è plausibile che trova anche i soldi per finanziare i lap che sono poi la condizione necessaria o Rischiate di festeggiare oggi e poi l'autonomia rimane carta morta Allora i Lep sono qualche cosa di importante che a prescindere dall'autonomia l'autonomia cerca di valorizzare quello che è un principio che dovrebbe essere di OG famiglia di ogni istituzione c'è il principio di responsabilità e quindi tenderà a premiare gli amministratori del Sud del centro del Nord bravi e punire gli amministratori del nord del centro del Sud che invece fanno spreco di risorse PB in più non ce ne mettete No grazie Ci saranno soldi in più per i meritevoli soldi in meno per quelli che non lo meritan dobbiamo n

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0