Guerra, crisi energetica e caro prezzi: in Italia rischio mezzo milioni di nuovi poveri
in ,

Guerra, crisi energetica e caro prezzi: in Italia rischio mezzo milioni di nuovi poveri

Guerra, crisi energetica e caro prezzi: in Italia rischio mezzo milioni di nuovi poveri

Pescara.  L’Italia torna a marciare a due velocità. Finito sotto la scure della pandemia, prima, e del caro prezzi e degli effetti della guerra in Ucraina nell’ultimo anno, il Mezzogiorno inverte la rotta del trend di crescita che aveva recuperato in linea con l’andamento delle regioni settentrionali e finirà con ogni probabilità in recessione nel 2023.

Con il serio rischio che da questa situazione ne esca anche con mezzo milione di nuovi poveri in più. E’ il quadro shock dipinto dal quarantanovesimo rapporto Svimez presentato questa mattina alla Camera dei deputati. Su questo sfondo, come ha affermato il direttore generale dello Svimez Luca Bianchi, “il Pnrr è l’ultimo treno per il Mezzogiorno”. Secondo le stime del rapporto, già quest’anno la crescita del Sud e quella del…

Leggi su abruzzolive.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0