Il paradosso dell’arbitro neo-ottantenne Mattarella: riuscire dove ha fallito Re Giorgio
in ,

Il paradosso dell’arbitro neo-ottantenne Mattarella: riuscire dove ha fallito Re Giorgio

Il paradosso dell’arbitro neo-ottantenne Mattarella: riuscire dove ha fallito Re Giorgio

Un compleanno che coincide con l’abbrivio finale del suo settennato e praticamente a ridosso del semestre bianco, quando la pistola delle elezioni anticipate sarà costituzionalmente scarica. Il capo dello Stato, , festeggia ottanta anni – è nato il 23 luglio a Palermo – e ne aveva quindi 73 al momento della sua elezione al Quirinale.

Il dodicesimo presidente della Repubblica ottenne 665 voti al quarto scrutinio il 31 gennaio del 2015, nel Parlamento riunito in seduta comune a Montecitorio con l’aggiunta dei grandi elettori delle Regioni. Alla vigilia, gli allora esponenti di Sel, la sinistra vendoliana poi evaporata un anno dopo, avevano pronosticato con diabolico e goliardico entusiasmo: “Sarà un grande presidente, magari prenderà 666 voti”. Cioè il…

Leggi su www.ilfattoquotidiano.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0