La Cina mostra i muscoli, e Taiwan si preoccupa
in

La Cina mostra i muscoli, e Taiwan si preoccupa

La Cina mostra i muscoli, e Taiwan si preoccupa

Questo articolo è pubblicato sul numero 42 di Vanity Fair in edicola fino al 12 ottobre 2021

Nello Stretto di Taiwan le provocazioni militari aumentano e la tensione sale. Mai così tanti aerei da guerra cinesi avevano violato l’area di identificazione aerea taiwanese: più di centocinquanta nel giro di pochi giorni. Ma i bombardieri cinesi non sorvolano le città, non fanno ricognizioni sui centri abitati. Si tengono lontani, in mezzo a quei centottanta chilometri che separano le coste della Repubblica popolare cinese e l’isola di Taiwan. E così sembra quasi che ci siano due versioni diverse di questa importantissima partita geopolitica: da una parte, la vita va avanti come se niente fosse, a Xiamen come a Taichung, le due città che si guardano ai lati opposti dello Stretto;…

Leggi su www.vanityfair.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0