La ministra Bonetti propone approccio femminile e metodo scientifico per creare il centro riformista
in ,

La ministra Bonetti propone approccio femminile e metodo scientifico per creare il centro riformista

La ministra Bonetti propone approccio femminile e metodo scientifico per creare il centro riformista

Troppi nomi. Tutti maschi. Due su tutti: e Carlo Calenda. La ministra della Famiglia Elena Bonetti, Italia Viva, al Foglio dice che forse il problema di questo fantomatico centro che si vorrebbe creare sta tutto qui: troppo testosterone. «Un approccio femminile non solo serve: è decisivo», spiega. «L’ascolto dell’altro nella fermezza delle proprie convinzioni; uno sguardo di prospettiva e però concreto. E poi finalmente un lessico moderato, meno urlato, non agonistico, efficace».

Non solo un metodo femminile, però. Elena Bonetti, da docente di analisi matematica, propone anche un approccio scientifico. «È un metodo, quello che occorre adottare per fare il centro. Un metodo già sperimentato, e che funziona: quello della sintesi progressiva. Insomma, il metodo…

Leggi su www.linkiesta.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0