Meteo, il Febbraio che diventa gelo e neve
in

Meteo, il Febbraio che diventa gelo e neve

Meteo, il Febbraio che diventa gelo e neve

burian e gelo 1956 1 - Meteo, il Febbraio che diventa gelo e neve

 

Il 2 febbraio 1956 l’ondata di gelo e neve coinvolge ormai tutta Italia. Le temperature si abbassano ulteriormente restando spesso sotto lo zero anche in pieno giorno. In montagna crollano sotto i -20°C. Si misurano -28°C a Sesto Pusteria, -26°C al Brennero, -24°C al Passo Resia e a Misurina. E’ indicativo il dato di Trieste, dove la bora soffia a 132 km/h e la temperatura scende a -9,2°C. Abbondanti nevicate si abbattono, invece, in Toscana ed Emilia, nonché al Centro-Sud.

 

2 febbraio 1956, cosa è successo in Italia

Nevicate e vento gelido spazzano un p’ tutta l’Italia.

A Roma il termometro è sceso fino a -3°C in periferia a -0,6°C in centro città. Una breve nevicata ha interessato la città in mattinata, convertitasi in pioggia nel pomeriggio. Tutta la campagna circostante è innevata.

 

Una neve sottile e gelata è caduta su Torino e sulla…

Leggi su www.meteogiornale.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0