Nessun uomo è un’isola
in

Nessun uomo è un’isola

Nessun uomo è un’isola UtøyaUtøyaUtøyaUtøyaUtøya

Questo articolo è pubblicato sul numero 30-31 di Vanity Fair in edicola fino al 3 agosto 2021

Quando sono tornata per la prima volta a Utøya dopo la tragedia, ero su una delle due barche che giravano intorno all’isola, e una farfalla ha continuato a volarci accanto, seguendo il nostro tragitto per tutto il tempo. A volte Elisabeth ci lascia dei segni».

Nel 2011, Cathrine Trønnes Lie aveva 17 anni e si trovava sull’isola norvegese con la sorella Elisabeth più piccola di un anno. Erano al campeggio estivo della Gioventù del Partito Laburista Norvegese, non tanto per interesse politico, quanto per stare insieme agli amici. Elisabeth aveva già sogni importanti: voleva studiare per entrare nel dipartimento di polizia che si occupa di crimini e…

Leggi su www.vanityfair.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0