Parla la scrittrice Alice Basso: “La mia Anita nell’Italia fascista è…
in

Parla la scrittrice Alice Basso: “La mia Anita nell’Italia fascista è…

Parla la scrittrice Alice Basso: “La mia Anita nell’Italia fascista è…

Anita è molto bella, parecchio furba e pure intelligente. Ma soprattutto è la deliziosa detective de Il grido della rosa (Garzanti). Il romanzo è ambientato negli anni iniziali del Fascismo e ha il pregio di raccontare quel periodo storico, attraverso le vicende della protagonista che lavora come dattilografa in una casa editrice che si occupa di libri gialli. E dalle storie agli assassini veri il passo è molto breve. Secondo romanzo dopo Il morso della vipera ed è in arrivo il terzo; Alice Basso, la scrittrice, è molto amata dai lettori.

Innanzitutto: sembra che ultimamente il periodo fascista sia molto apprezzato per ambientarvi romanzi, a lei come è venuto in mente? «I romanzi e i film ambientati nel periodo fascista o durante la Seconda Guerra Mondiale sono veramente…

Leggi su www.oggi.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0