Pd, sulle candidature la regola è “nessuna regola”: deroghe a volontà al limite dei tre mandati ed eccezioni automatiche per ex ministri e big
in ,

Pd, sulle candidature la regola è “nessuna regola”: deroghe a volontà al limite dei tre mandati ed eccezioni automatiche per ex ministri e big

Pd, sulle candidature la regola è “nessuna regola”: deroghe a volontà al limite dei tre mandati ed eccezioni automatiche per ex ministri e big

Articolo 28 comma 3 dello Statuto del Partito democratico: “Non è ricandidabile alla carica di componente del Parlamento nazionale ed europeo chi ha ricoperto detta carica per la durata di tre mandati consecutivi“. La norma in teoria parla chiaro, proprio come la discussa regola “cugina” dello statuto M5s (che fissa il limite a soli due mandati). Tra i dem, però, le eccezioni non sono affatto un tabù: come a ogni vigilia elettorale è già partita la caccia alla preziosa deroga, che – puntualmente – il “Regolamento per la selezione delle candidature” consente al Consiglio nazionale di concedere. Non fa eccezione quello di quest’anno, approvato martedì 26 luglio all’unanimità dalla Direzione nazionale. Un documento che, se da un lato elenca più casi di incandidabilità rispetto a…

Leggi su www.ilfattoquotidiano.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0