Perché la partita con la Turchia è anche una sfida al sultano (di G. Galanti)
in

Perché la partita con la Turchia è anche una sfida al sultano (di G. Galanti)

Perché la partita con la Turchia è anche una sfida al sultano (di G. Galanti)

Dietro a ogni evento sportivo c’è una storia. Spesso più di una. Non fa eccezione Italia-Turchia che inaugura gli Europei di calcio allo stadio Olimpico di Roma. Perché nella gestione dello sport e del calcio in particolare, si può leggere in controluce la parabola della Turchia di Erdoğan da democrazia a democratura. O come l’ha definita qualche mese fa il premier italiano Mario Draghi, una “dittatura”. Con risposta piccata, per usare un eufemismo, del presidente turco: “Le sue parole come un’ascia tra le nostre relazioni”. E sembra passato un secolo da quando nel 2003 il premier fece da testimone di nozze alla figlia di Erdoğan, quando ancora sembrava ci fosse la possibilità di gettare un ponte tra la Turchia e l’Unione europea. 

Erdoğan, dopo il fallito golpe…

Leggi su www.huffingtonpost.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0