sorci verdini!la cassazione conferma la condanna nei confronti del banchiere che sussurra ai potenti
in , ,

sorci verdini!la cassazione conferma la condanna nei confronti del banchiere che sussurra ai potenti

Denis Verdini, un ex senatore 72enne toscano, è un banchiere fallito che è sempre stato interessato alla . A causa dei suoi affari, è finito in carcere e successivamente agli arresti domiciliari per due fallimenti milionari, il primo della Ste, l'editore de “Il giornale della ”, e il secondo del Credito cooperativo.

Nonostante i suoi guai legali, Verdini ha continuato ad essere coinvolto nella , dando consigli strategici e suggerimenti di vario genere. Nella sua famiglia, può vantare un ministro della Repubblica, , che è il compagno di sua figlia. Nei corridoi della Lega, non è un segreto che Verdini abbia consigliato a Salvini diverse mosse politiche, a partire dalla svolta moderata del leader del Carroccio.

Verdini ha sempre guardato al futuro, anche dopo Berlusconi, con cui era molto legato. È stato proprio lui a suggerire all'ex Cavaliere di nominare Matteo come suo successore. L'investitura è avvenuta durante un evento pubblico in cui Berlusconi ha abbracciato calorosamente Salvini, definendolo l'unico amico politico di cui potesse fidarsi. Tuttavia, Berlusconi non ha considerato l'alleanza di Salvini con . Questo è stato un errore che Verdini non aveva previsto. Tuttavia, Verdini non si è mai posto dei limiti.

È noto che Verdini avrebbe voluto avere un ruolo nell'elezione del Presidente della Repubblica. Durante il periodo in cui era agli arresti domiciliari, grazie all'autorizzazione dei giudici, si recava a Roma due volte a settimana per cure mediche e da lì suggeriva manovre politiche ai suoi amici di centrodestra. È grazie ai suoi buoni rapporti con la Lega che è riuscito a far ottenere un posto in Parlamento ad Antonio Angelucci, sottraendolo a Forza Italia. Angelucci è un imprenditore nell'ambito della sanità privata e dell'editoria, che finanzia anche la Lega. Lui e Verdini sono legati da complessi intrecci finanziari.

Un paio di anni fa, quando la Banca d'Italia ha commissariato il Credito cooperativo fiorentino, di cui Verdini era presidente, è stato chiesto a lui e a sua moglie di coprire un buco di oltre nove milioni di euro. L'ex coordinatore del Pdl è stato salvato da Angelucci.

Verdini ha anche legami molto stretti con Marcello Dell'Utri, dal momento che le loro mogli sono amiche e condividono strategie, soprattutto in ambito finanziario. Secondo le intercettazioni, le mogli erano convinte di avere diritti economici verso Berlusconi e si lamentavano del fatto che l'ex Cavaliere pagasse tutti tranne i loro avvocati. Questo è ciò che ha portato al patatrac di Verdini.

In sintesi, Denis Verdini è un ex senatore toscano e banchiere fallito che è sempre stato coinvolto nella politica. Nonostante i suoi guai giudiziari, ha continuato a essere attivo nel suggerire strategie politiche alla Lega e ha avuto un ruolo nella nomina di come successore di Berlusconi. Verdini ha anche stretti legami con Marcello Dell'Utri e Antonio Angelucci, e è coinvolto in complessi intrecci finanziari.

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0