Tutti volevano essere liberi come David Crosby
in

Tutti volevano essere liberi come David Crosby

Tutti volevano essere liberi come David Crosby

Di concerti ne ho visti, ma pochi sono stati deprimenti come la prima volta in cui sono andato a sentire David Crosby. Erano i primi anni ’80 e lui s’esibiva da solo alla Town Hall di New York. Era lievemente sovrappeso, trasandato e scarmigliato, con una maglietta floscia e pantaloni larghi. S’è piazzato su una sedia di legno. La voce era lievemente più stridula di quella che si sente nei dischi. Nessun sorriso e zero chiacchiere sul palco. A un certo punto ha sbadigliato guardando l’orologio, come se non vedesse l’ora di andare a farsi un riposino. All’epoca, senza internet, non si era costantemente aggiornati su ogni cosa e quella performance mesta ha avuto tristemente senso solo quando s’è saputo che aveva un problema di dipendenza dalla droga.

Ecco perché la…

Leggi su www.rollingstone.it

Cosa ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0